Storia del trampolino elastico

Sulla nostra pagina facebook abbiamo postato qualche tempo fa questa simpatica infografica sulla storia del trampolino elastico che segue le tappe principali sulla nascita di questo meraviglioso strumento che ha conquistato le generazioni da tempi assai remoti

History_trampoline

Ricostruendo passo dopo passo le origini di questa attività ludica abbiamo scoperto che nella tradizione esquimese (e più precisamente degli Inuit dell’America Settentrionale) esiste una festa tipica chiamata Nalukataq che potrebbe aver dato vita alla prima idea di trampolino elastico. Il Nalukataq è infatti la celebrazione della caccia alla balena e durante i festeggiamenti viene fatto un rito molto particolare: il rimbalzo su una coperta fatta di pelle di foca. Uomini e donne circondano la coperta e ne tengono i bordi fino a lanciarla in aria, una sorta di tappeto elastico senza struttura!

Inuq

Abbiamo una prima idea di trampolino che ci dimostra quanto è antico questo divertimento. Altre tracce le troviamo poi nella cultura circense dove, soprattutto nei primi anni del XX° secolo, gli acrobati sfruttavano la rete di protezione per i loro numeri (qui è nata anche la leggenda del trapezista francese ‘Du Trampolin’ che avrebbe dato il nome all’attrezzo).

In realtà il moderno trampolino elastico fu costruito nel 1936 da George Nissen e Larry Griswold.

Nissen, scomparso qualche anno fa, era un ginnasta statunitense che osservando i trapezisti maturò l’idea di progettare uno strumento per migliorare le sue performance atletiche. Insieme al suo coach Griswold, costruì il primo prototipo di trampolino utilizzando mezzi di fortuna nel 1936.

nissen  larry

Nissen & Griswold

Durante un tour dimostrativo in Messico, sentirono chiamare il loro attrezzo trampolìn (trampolino di lancio) dagli spettatori locali e decisero quindi di utilizzare il nome anglicizzato ‘trampoline’ come marchio di fabbrica per la società Griswold-Nissen Trampoline & Tumbling nel 1942.

I trampolini vennero prodotti a scopo ricreativo (in quel periodo nacque lo Spaceball) anche se durante la Seconda Guerra Mondiale, vennero utilizzati dall’Aviazione e dalla Marina statunitense come strumento per la formazione dei piloti e navigatori. Negli anni della Guerra Fredda, poi, il trampolino elastico venne adottato anche per la formazione degli astronauti sia americani che sovietici, per adeguare il corpo alla perdita di gravità. Ecco perchè esistono diversi studi condotti dalla Nasa che ci rivelano gli effetti benefici del trampolino.

Le prime gare si sono svolte nei college americani e poi in Europa, con gli atleti Kurt Baechler (Svizzera) and Ted Blake (Inghilterra) che supportarono Nissen . Il primo Campionato del Mondo fu a Londra nel 1964. Nel 1965 a Twickenham, la Federazione Internazionale del trampolino elastico è stata formalmente riconosciuta ma soltanto nel 2000 divenne disciplina olimpica (tra gli atleti più popolari ricordiamo in particolare Jeff Hennessy e sua figlia Leigh che ha lavorato anche come attrice-stunt in diversi film)

La popolarità del trampolino è divenuta via via sempre più ampia, perchè ampio il pubblico a cui si rivolge questo strumento. Infatti, pur essendo diventato fondamentale sia a livello sportivo che nella formazione, rimane comunque un’attrezzatura nata a scopo ricreativo!

Una piccola chicca: Griswold, oltre ad essere istruttore e organizzatore di performance circensi con i suoi studenti, divenne una star molto celebre nel mondo dello spettacolo a cavallo tra gli anni 50 e 60. Guardatevi questo spassoso video al Frank Sinatra show del 1951 

1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] storia del trampolino elastico ci sono state numerose evoluzioni che hanno portato a divertenti […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *