Articoli

Ecco perchè i dettagli sono importanti

Il particolare che fa la differenza? Non esattamente, qui parliamo di elementi fondamentali per distinguere la qualità o meno di un prodotto.

A colpo d’occhio tutti i trampolini elastici da giardino presenti sul mercato sembrano identici. Essenzialmente sono composti da un telaio generalmente circolare dove sono applicate delle molle e una superficie (o tappeto) dove si salta. La rete di protezione può essere inclusa o meno, addirittura in commercio persistono ancora modelli antiquati che non la prevedono nonostante ne sia stata affermata l’importanza per la sicurezza.

Ma è proprio sulle strutture che vogliamo concentrarci. Sono davvero tutti uguali?

MATERIALI

trampolino_professionale

Innanzitutto la scelta dei materiali deve essere imprescindibile. La struttura dovrebbe essere in acciaio zincato così come le molle. Questo per evitare la formazione di ruggine dovuta agli agenti atmosferici. Altri materiali non assicurerebbero la solidità e la durevolezza per un prodotto destinato a stare all’aria aperta.

I trampolini elastici Jumpking® hanno una con zincatura a caldo, la migliore per proteggere dalle abrasioni, per assicurare resistenza e una perfetta adesione all’acciaio. Inoltre la zincatura a caldo è completamente atossica, a differenza di altri tipi di rivestimento

COMPOSIZIONE DEL TELAIO

Trampolino_Professionale

Questo è il telaio di un trampolino Jumpking  serie POD®. Come si può notare a lato, i tubi superiori della struttura dove si agganciano le molle sono uniti tra di loro da un connettore al quale si collegano la gambe. In questo caso specifico viene collegato allo stesso connettore anche il sostegno della rete di protezione essendo un JumpPOD Connector (brevettato da Jumpking, ti invitiamo a leggere questo articolo per capire cosa  intendiamo quando parliamo di JumpPOD®).

JumpPOD connector e Tri Layer T Connector (oggigiorno imitatissimi dai produttori di trampolini elastici) sono 2 giunzioni innovative principalmente per 2 motivi: a) permettono l’assemblaggio semplice; b) sono il modo più sicuro per ottenere la massima stabilità dell’intera struttura. Adesso vediamo perchè.

LA PERICOLOSITA’ DI ALCUNE STRUTTURE

Quella che vedrete tra poco è l’immagine che vi spiegherà meglio perchè sono importanti certi dettagli come i POD connector. Il trampolino illustrato sotto è un trampolino generico che NON utilizza le giunzioni JumpPOD.

tappeto pericoloso

 

Domanda: perchè il telaio sopra non è stabile e le gambe si piegano? Perchè utilizza delle giunzioni tonde come quelle di seguito

 

struttura trampolino_pericolosa

 Giunzioni tonde con tubo saldato

 

Con delle giunture tonde ad ogni rimbalzo i tubi non sono stabili e si “torcono” come nello schema sotto:

Problema-gambe_trampolino

I tubi che si collegano al connettore delle gambe si spostano ad ogni ribalzo verso il centro del trampolino, provocando la torsione dei tubi a cui si collegano le molle e relativo spostamento delle gambe verso l’esterno.

Per ovviare questo problema a volte si tende allora a ripiegare verso l’interno le gambe, provocando un’ ulteriore tensione delle molle.

E’ chiaro che questa poca stabilità non rende sicura la struttura agli utilizzatori!

 

I CONNETTORI POD

Brevettati da Jumpking®, i connettori a T che vedete sotto assicurano stabilità e sicurezza.

Tre strati di acciaio e una forma che impedisce la torsione dei tubi circolari che compongono la struttura

Pod Connector1

Pod Connector 2

 

I connettori POD fanno parte della serie di brevetti che contraddistinguono da anni la linea JumpPOD da altri prodotti sul mercato. I primi innovativi connettori per trampolini che superano ampiamente i test più severi in termini di sicurezza.

Per scoprire di più questo è il sito JumpPOD®

Ricambi per tappeti elastici – guida

Lo scorso articolo parlava di “manutenzione ordinaria”, essenziale durante la stagione invernale per proteggere ed allungare la vita del trampolino elastico.

A volte la semplice cura e attenzione non è sufficiente e, soprattutto se un po’ datato, il nostro trampolino necessita di qualche pezzo di ricambio.

Vediamo cosa mette a disposizione dei propri clienti Jumpking (in questa pagina i ricambi disponibili per tutti i modelli) e come individuare le parti da sostituire nello schema sotto:ricambi tappeti elastici

 

I trampolini elastici Jumpking® sono tutti composti principalmente da: una struttura in acciaio, una serie di molle a cui si aggancia un tappeto di salto in polypropilene e una rete di protezione.

Questi 4 elementi portanti sono essenziali per avere un trampolino elastico utilizzabile e sicuro. Sono quelli da controllare più spesso ed eventualmente sostituire in caso di usura/rottura.

Inoltre sono previsti altri elementi che completano l’attrezzatura e per i quali è prevista la ricambistica. Vediamoli uno per uno:

 

FOAMS – Spugne di protezione

foamSono le spugne che ricoprono i pali verticali di sostegno rete (vedi tra i ricambi generici qui). Servono per evitare lesioni dall’urto accidentale contro la struttura. Possono essere 1 o 2 per ciascun palo dipendentemente dall’altezza massima del trampolino (esistono infatti di due misure 940 cm o 1180 cm). Per proteggerle ulteriormente dagli strappi si possono acquistare separatamente delle maniche in teclon (Teclon Sleeves) resistenti ai raggi UV.

 

 

 

SPRINGS – Molle

molle tappeto elasticoL’elemento più importante in un trampolino elastico per determinarne l’elasticità. Sono in acciaio di diverse misure in base al modello, maggiore la lunghezza maggiore è la performance di salto che può offrire un trampolino.

 

 

 

BED – Tappeto

tappeto elasticoLa superficie dove si salta è propriamente il tappeto che come abbiamo già spiegato non è in materiale elastico, bensì rigido.

I tappeti di salto Jumpking sono MADE IN USA in polypropylene ad alta resistenza e anti-sbiadimento con cuciture rinforzate e anelli a D in acciaio per agganciare le molle.

 

 

 

PAD – Cuscino di protezione copri-molle

tappeto elastico protezione

Il cuscino di protezione serve ad evitare infortuni e contusioni in caso di caduta accidentale sulla struttura del trampolino. Forse non tutti tengono a mente che non è stato progettato per potercisi sedere sopra o per camminarci: l’appoggio sul cuscino avviene solamente per entrare nella struttura (così come descritto nel manuale di istruzioni per l’uso). Questo per evitare che le molle si carichino di ulteriore tensione. In base al modello, il cuscino può essere in materiale PVC o PE resistente.

 

 

 

NET – Rete di protezione

tappeto elastico con rete

La rete di sicurezza è integrata nei trampolini Jumpking. Diversamente da altri trampolini in commercio è interna al trampolino per evitare di infilare pericolosamente i piedi tra le molle ed è sostenuta da un cerchio in fibra di vetro (FRP).  Lo scopo è proteggere dalle cadute accidentali (non è fatta per saltarci addosso, nè per appenderci la maglietta..) fuori dalla struttura. La rete è in tessuto in poliestere a maglie strette.

 

[Per approfondire meglio le caratteristiche necessarie per una rete sicura consigliamo di dare un occhio a questo post].

CAPS – Cappucci

capsI tubi verticali che vengono integrati nel telaio, terminano con dei cappucci i plastica: servono a sostenere il “cerchio” del sistema FRP che vedremo in seguito. Possono essere di due misure dipendentemente dallo spessore dei pali: da 29 mm o da 34 mm (misurare la parte concava che si inserisce nel tubo)

 

 

 

FRP – Paletti flessibili

sostegno reteCome anticipavamo, la rete di protezione nei prodotti Jumpking viene sostenuta da un cerchio in fibra di vetro: è il sistema FRP brevettato da JumpPOD® che permette un fissaggio davvero sicuro. Questo cerchio è composto da diverse parti flessibili permettendo di creare un cerchio che poi si aggancerà ai pali verticali, reggendo la rete di sicurezza.

 

 

 

 

Tutti questi elementi possono essere sostituiti nel caso si dovessero accidentalmente rompere, li potete trovare come ricambistica per tutti i trampolini Jumpking qui

Sono disponibili anche altri componenti diversi da quelli descritti sopra (ad esempio parti del telaio) e possono essere richiesti direttamente al Servizio Clienti Jumpking via